La chimica dei sentimenti. Davide Piras

ISBN: 979-12-81401-31-0
Autore:Davide Piras
Editore: CATARTICA EDIZIONI
Data di uscita: 10 maggio 2024
Genere: narrativa
Collana In Quiete
Prezzo: 17.00 €
Nº pagine: 224
Dimensioni: 14x21 cm
Rilegatura: cucito
Il libro
Glauco è l’ultimo discendente dei Buonapace, famiglia di agenti funebri che da oltre cento anni si occupa dei morti del paese. Lo aiuta il cugino Andrea, unico essere umano che Glauco frequenta: tutti gli altri lo hanno sempre considerato un reietto, il tizio strano da evitare. Glauco è anche un chimico mancato per due esami e una tesi mai conclusa. L’assenza di rapporti umani ha creato un muro tra lui e il resto del mondo: usa paragonare le persone agli elementi della tavola periodica. Non scorge più persone, vede elementi chimici. E non prova sentimenti quando seppellisce i morti, per lui i defunti sono tutti uguali una volta coperti di terra. Vive così Glauco, attento a essere il miglior agente funebre della migliore agenzia funebre. Un giorno però conosce Roberta e tutto cambia: sarà costretto a guardarsi dentro e a rivedere il suo rapporto con la vita e con la morte. 

Di sera prese la sua Fiat 127 e cominciò a vagare ascoltando musica. Pensava. Per scovare il senso dell’esistenza prima che arrivasse il suo momento di morire aveva inseguito e riverito per tutta la vita la morte degli altri. Si dice che la vita vinca sempre. Ma non era così per Glauco. Lui credeva che la morte prevaricasse la vita. Era sempre andata in questo modo. Anche i ricordi soccombevano contro di essa. Le immagini e le sensazioni più limpide che lui e ogni altro uomo si portavano appresso dalla nascita, riguardavano la morte. Del giorno in cui muore un padre, una madre, un fratello, un figlio o un amico si ricordano i più piccoli dettagli. Del giorno in cui si è gioito si perdono le tracce, confuse in una matassa di situazioni tutte uguali. Non odiava la morte. Quando pensava a essa, le dava una faccia e la associava a sua madre. A pensarci bene tra una madre e la morte non c’era poi così tanta differenza: l’una dava la vita e l’altra la toglieva, senza poter sapere chi delle due avesse sbagliato di più.

L’autore
Davide Piras è nato nel 1981. Ha collaborato col quotidiano de L’Unione Sarda. È stato docente di scrittura creativa presso le carceri di massima sicurezza. È sceneggiatore per la Sardegna Film Commission e per la casa di produzione Mash&Co. Ha scritto tre romanzi: Petali di Piombo (0111 edizioni, 2012), Terra Bianca (Perrone editore, 2016), Gigi Riva - Rombo di Tuono (Condaghes, 2020). Con queste opere ha ricevuto vari riconoscimenti al Premio Città di Como, al Premio il Borgo Italiano e al Premio Lìcanias. Ha scritto dei racconti per “Un anno in cento parole” (L’Erudita, 2018), “Tracce oltre la leggenda” (Catartica, 2020), “Ti ho trovato tra le pagine” (Las Vegas, 2022). Nel 2024 ha curato per Edizioni della Sera il libro Tifosi cagliaritani per sempre. La chimica dei sentimenti è stato selezionato dagli editori nell’edizione 2023 del Premio letterario Iannas Città di Quartu.
 
Acquista la tua copia! 
Senza spese di spedizione.   

La chimica dei sentimenti
Marchi di accettazione PayPal

Pubblicazioni scientifiche

Info & Contatti